Uniting Europe

L’articolo della settimana scorsa Annullato il nuovo corso all’Università di Berkeley: come sbarazzarsi di Israele, ha fatto molto rumore. Ho ricevuto diverse e-mail in seguito all’articolo, di cui la maggior parte era a favore degli argomenti riportati. Tuttavia, una e-mail in particolare ha catturato la mia attenzione. Proveniva nientemeno che dal signor Dan Mogulof, Assistente… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Per salvarsi, l’Unione Europea deve agire come una sola unità. La scelta è chiara: tutti vincono insieme o tutti perdono insieme. Due settimane fa, i leader dei 27 paesi rimanenti nell’Unione Europea dopo la Brexit, si sono incontrati a Bratislava per discutere del futuro di questo stravagante super-stato. Nonostante l’atmosfera di simpatia, del tutto insolita… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Tutti pensano che pace sia solo una parola, la fantasia di alcuni individui “strampalati”, oppure un luogo comune usato dai politici durante le campagne elettorali quando partecipano ad un dibattito e vengono interrogati sulla loro visione di un mondo migliore. In realtà, nessuno cerca la pace. Al contrario, inventiamo leggi cerotto (copriamo il problema invece… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

La scorsa settimana ho appreso che la prestigiosa Università di Berkeley intendeva offrire un corso sugli “insediamenti coloniali” in Israele, ovvero, gli Ebrei visti come colonialisti. “Avvalendosi della letteratura sulla decolonizzazione, il corso doveva esplorare le possibilità di una Palestina decolonizzata”. In altre parole, parliamo di come sradicare del tutto Israele. Tuttavia, i moderatori del… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Cette semaine, j’ai appris que dès cette année, la prestigieuse UC Berkeley offrirait un cours qui traiterait de « l’impérialisme des colons » en Israël, en percevant les juifs comme des colonialistes, et qui explorerait les possibilités d’une Palestine « décolonisée » en « s’appuyant sur la littérature de la décolonisation ». En d’autres mots,… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Nessun altro paese deve difendersi contro il proprio popolo che vuole distruggerlo. Il mondo ci odia perché noi ci odiamo reciprocamente. Smettiamola, semplicemente. Quando lo Stato d’Israele fu costituito, poco dopo la fine della seconda guerra mondiale, la stragrande maggioranza degli ebrei erano felicissimi, pieni di speranza per un futuro sicuro dopo le atrocità della… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Circa due settimane fa ho ricevuto una lettera da un amico che non sapevo di avere. Il suo nome è Paul Salahuddin Armstrong, co-direttore de The Association of British Muslims (L’associazione dei musulmani britannici) e direttore del Khilafah Online, Ltd. Nella lettera ha condiviso con me la sua preoccupazione riguardo alcune mie recenti affermazioni relative… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Il mio maestro un giorno mi narrò una storia che aveva sentito da suo padre, il grande kabbalista Rav Yehuda Ashlag. “C’era una volta un vecchio e mite re che aveva un solo figlio. Dal giorno in cui nacque, il re circondò il figlio con le persone più sagge del regno; i più illustri architetti… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman

Negli ultimi trent’anni, abbiamo visto come il mondo sia peggiorato. Il comunismo sovietico si è disintegrato, il sogno americano è sfumato, l’Unione Europea costituita solo nel 1993 sta già frantumandosi e il sistema economico che si basa sulla strategia finanziaria mondiale tramite l’International Monetary Fund (IMF), si è ormai rivelato come fondamentalmente difettoso. L’Occidente è… » read more

Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedIn

Posted by michaellaitman