Uniting Europe

Archives for Italian

La situazione della sicurezza sta influenzando ogni aspetto della nostra vita. Quando la follia generale viene alimentata quotidianamente da immagini di accoltellamenti e, nello stesso tempo, l’Europa inizia a contrassegnare i prodotti israeliani, c’è da meravigliarsi se stiamo diventando insensibili? In quale altro modo possiamo affrontare una tale realtà? Il mondo dipende da Israele L’odio… » read more

Posted by michaellaitman

Ogni volta che in Israele scoppia il conflitto israelo-palestinese, tutti offrono consigli, se non un intervento attivo. In realtà, anche in tempi più tranquilli tutti sembrano occuparsi del conflitto in Medio Oriente. Solo negli ultimi anni, sono state uccise centinaia di migliaia di persone nei paesi vicini, milioni di persone sono state sfollate e intere… » read more

Posted by michaellaitman

“Nessun uomo è un’isola, intero in se stesso; ogni uomo è un pezzo del Continente, una parte della Terra. E così non mandare mai a chiedere per chi suona la campana; essa suona per te”. Il poeta John Donne è riuscito a catturare in una frase l’inclusività della realtà e del ruolo che dobbiamo obbligatoriamente… » read more

Posted by michaellaitman

Il tessuto sociale degli Stati Uniti sta attraversando una dura prova il cui esito è ancora sconosciuto per tutti. Se si guarda alla storia delle agitazioni negli Stati Uniti, è chiaro che la tendenza è in aumento. In passato le dispute non sono certamente mancate. Gli anni 60 e 70 sono stati densi di disobbedienza… » read more

Posted by michaellaitman

Il popolo tedesco ha avuto una lunga storia nel trattare il suo passato nazista. Günter Wilhelm Grass, scrittore, poeta e drammaturgo tedesco, vincitore nel 1999 del premio Nobel per la Letteratura è scomparso il 13 aprile. Lui incarna più di ogni altro tedesco l’atteggiamento ambiguo della Germania nei confronti del suo passato. Grass deprecava apertamente… » read more

Posted by michaellaitman

Nelle ultime settimane c’è stato un lungo dibattito. L’oggetto della discussione è stato se il vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden disse realmente oppure no alla defunta Golda Meir, primo ministro di Israele, che l’unico posto sicuro per gli ebrei è Israele. Il Jerusalem Post ha riportato che egli disse: “Gente, non c’è altro… » read more

Posted by michaellaitman

  L’Olocausto ha spazzato via gran parte della mia famiglia. Crescere sulla scia di una simile catastrofe ha influenzato la mia vita in modo molto profondo. Dopo anni passati a trovare delle risposte, mi sono reso conto che non possiamo accontentarci di ricordare a noi stessi e al mondo ciò che è accaduto; dovremmo anche… » read more

Posted by michaellaitman

Grazie a Dio le elezioni israeliane sono finite. Nei 41 anni che ho vissuto in Israele, il divario sociale e la frammentazione sono andati di male in peggio diventando semplicemente inaccettabili. Ora siamo ad un punto tale che l’unica cosa su cui tutti convergono è che probabilmente le prossime elezioni avranno luogo anche prima che… » read more

Posted by michaellaitman

Non si deve sopravvalutare l’importanza delle elezioni appena tenute in Israele. Lo stupefacente 72,3 per cento di affluenza degli elettori sta a dimostrare che questa volta la gente le ha sentite in un modo diverso. Sentivano che stavano scegliendo tra due diverse strade, e ciascuna credeva veramente che la sua fosse l’unico modo per garantire… » read more

Posted by michaellaitman

In my first post here on BlogActiv, I am very pleased to welcome you to our annual One Europe Convention with attendants from 70 countries. The convention will take place in Verona on November 21-23, 2014. For 10 years running, the annual European convention, hosted by Kabbalah.info, a non-profit organization, has established itself as one… » read more

Posted by michaellaitman