Uniting Europe

Il drammatico referendum che si è tenuto in Irlanda, ha mostrato che la maggioranza degli irlandesi vuole farla finita con una legge secolare in base alla quale le donne che ricorrono all’aborto, e i medici che le aiutano, rischiano fino a 14 anni di carcere.

Ma ora che l’aborto potrebbe diventare legale in Irlanda, sta nascendo qualcosa di molto più rivoluzionario di un aggiornamento della legge.

La trasformazione che ha luogo nella società conservatrice irlandese riflette la spinta globale della liberalizzazione, mandando in frantumi una convenzione sociale dopo l’altra nella società umana moderna. Giorno dopo giorno, l’uomo si libera da varie strutture sociali che controllavano i suoi pensieri e determinavano il suo comportamento.

Più libertà richiede più maturità

Diamo uno sguardo alla storia. Il corso naturale dello sviluppo umano si palesa nei passaggi dalle monarchie, attraverso varie dittature, sino alle democrazie dei giorni nostri che continuano a cambiare forma nei tempi moderni. L’individuo sta gradualmente prenendo in mano le redini della propria famiglia e dei suoi beni, del suo corpo e del suo comportamento, e di tutte le componenti che costituiscono la sua identità.

Ma ecco cosa possiamo facilmente perdere: la libertà deve essere accompagnata dalla maturità dell’essere umano, se vogliamo mantenere l’equilibrio nella società.

Mentre ci liberiamo dalle catene del passato e marciamo verso la libertà del futuro, dobbiamo coltivare la consapevolezza umana ad un livello completamente nuovo. Ad ogni limite che viene revocato, ci dovremmo chiedere: come sono connesso con le altre persone intorno a me? Qual è il mio obbligo naturale nei loro confronti? In che modo le mie azioni influenzano tutti gli altri?

Stiamo entrando in un’era in cui le risposte a queste domande non ci verranno più date da sacerdoti, funzionari governativi, leggi e regolamenti, o da qualsiasi istituzione che miri a influenzare il modo di pensare delle persone. Invece, arriveà tutto dallo sviluppo interiore dell’essere umano, o in altri termini, dal nostro sviluppo “spirituale”.

Attenzione non sto suggerendo che lo sviluppo umano positivo possa avvenire in modo automatico. Piuttosto, sono certo che dobbiamo cominciare ad educarci come società illuminando le questioni esistenziali, imparando a conoscere la natura umana e preparandoci per lo stato interdipendente a cui il mondo sta arrivando.

In altre parole, sto sostenendo un’espansione nella consapevolezza umana della società nel suo complesso. E come risultato, gli individui nella società capiranno meglio come arrivare all’equilibrio.

Libertà attraverso l’interdipendenza

Come funziona tutto questo? Dovremmo prendere spunto da come la natura mantiene un “equilibrio dinamico”. Quando osserviamo la vita all’interno del corpo umano, vediamo contrasti come il caldo e il freddo, abbiamo organi con varie funzioni, diversi tipi di batteri, forze attive e passive, eppure lavorano tutti insieme in equilibrio e reciprocità, completandosi a vicenda. È il principio della vita che funziona senza il nostro coinvolgimento.

Noi esseri umani, tuttavia, dobbiamo svilupparci e completarci a vicenda in modo consapevole e volontario. Il nostro sviluppo come esseri umani ci richiede di raggiungere l’equilibrio e la reciprocità a tutti i livelli della vita.

Se non svilupperemo la capacità di farlo, darci sempre più libertà può essere molto negativo e assumere la forma del terrorismo, del crimine e di altre forme aberranti di comportamento. Senza la maturità nel saper mantenere l’equilibrio sociale, potremmo trovarci immersi nel caos a livello sociale, familiare e politico, al punto che agiremo unicamente nel nostro interesse egoistico e secondo il nostro parere personale.

Credo che ben presto arriveremo a comprendere che né il denaro né il potere possono spingerci a cercare l’armonia sociale; solo l’educazione che mira ad aumentare la consapevolezza umana ci aiuterà a percepire la nostra interdipendenza e ad apprezzare la nostra comune umanità. E più svilupperemo l’essere umano dentro di noi, più potremo liberarci dalle limitazioni al di fuori di noi.

Author :
Print

Leave a Reply