Uniting Europe

Si dibatte in tutto il mondo su come e in che misura i paesi dovrebbero riaprire le attività commerciali per prevenire il completo collasso. Ma ripartire senza prima occuparsi della causa dell’epidemia da coronavirus probabilmente avrà conseguenze orribili che sminuiranno la sofferenza per l’attuale pandemia.
Pensiamo di essere in guerra con la natura, che dobbiamo combattere contro di essa e sottometterla. Dimentichiamo che noi stessi siamo una creazione della natura. Ognuno dei nostri pensieri, progetti, parole e azioni è generato nella natura prima che si manifesti in noi. Questo vale anche per il desiderio di dominare la natura. Ma cercare di conquistare la stessa cosa che ha generato nelle nostre menti il pensiero della conquista è ancora meno sensato che inseguire le nostre code.

Proprio come non capiamo perché la natura ci mandi i pensieri che genera, non capiamo perché ci abbia inviato il coronavirus. Eppure, anche questo ha avuto un processo che lo ha fatto emergere. Se vogliamo vincere il virus, dobbiamo sapere da dove proviene e perché. Quando identificheremo il processo che ha generato il virus, vedremo quello che dobbiamo fare per frenarlo, e perché da dove è arrivato ce ne sono tanti altri in serbo, molto più terrificanti.

Molti scienziati hanno già indicato il comportamento umano come causa della comparsa del virus. Hanno spiegato che la distruzione degli habitat naturali di molti animali selvatici li ha costretti a migrare più vicino agli umani. Questo produce quello che i virologi definiscono una più facile e più frequente “propagazione” dei virus dagli animali agli esseri umani. Tutti i coronavirus che hanno causato sindromi respiratorie in questo secolo sono il risultato di tali “spillover”. SARS, MERS e COVID-19 sono state causate da virus migrati dal regno animale che hanno generato malattie potenzialmente letali negli esseri umani. Così è avvenuto anche nel caso del virus Ebola.

Ma il comportamento umano non ha causato solo “spillover” di virus, ha anche inquinato oceani, laghi fiumi. Ha inquinato l’aria e ha inquinato la terra. Ha impoverito gli oceani di pesci, il cielo di uccelli e la terra di animali. Il comportamento umano fa morire di fame e fa ammalare milioni di uomini, donne e bambini in tutto il mondo, li rende schiavi, li violenta e li sfrutta in innumerevoli modi. Il comportamento umano infligge morte e tormento a milioni di individui attraverso la guerra, la deportazione e la distruzione di comunità e di interi paesi. Perfino i ricchi e i fortunati sono così afflitti dal comportamento umano che trovano rifugio nelle droghe, si suicidano, soffrono di disturbi alimentari o sono depressi. In breve, il comportamento umano è la causa di tutto ciò che è male o sbagliato nel mondo.

Eppure, cosa ci rende così dannosi per tutto e tutti quelli che ci circondano? E se il nostro comportamento è così totalmente sbagliato, possiamo almeno aggiustarlo? E se è così, da dove iniziamo?

Iniziamo da casa

Tutti gli animali si comportano secondo la loro natura. L’uomo fa parte della natura; pertanto, l’uomo si comporta secondo la natura umana. Se il comportamento umano è imperfetto, è così perché tale è la natura umana.

Abbracciare gli alberi non cambierà la natura umana, ma abbracciare le persone lo farà. Il cambiamento deve iniziare da casa, con le persone più vicine a noi. Dobbiamo usare la pausa del COVID-19 dal capitalismo distruttivo per riconnetterci con le nostre famiglie, ristabilire il legame che una volta ci ha reso prima di tutto una famiglia, ma che così tanti di noi hanno perso lungo la strada.

Successivamente, dovremmo guardare alle nostre comunità e iniziare a ricostruirle. Per parafrasare le parole di JFK, non chiedere cosa può fare la tua comunità per te; chiedi piuttosto cosa puoi fare tu per la tua comunità. Ci vorrà un impegno reciproco per avere successo, ma quando le persone comprenderanno l’importanza e l’urgenza di ricostruire le nostre comunità, risponderanno.

Prima di agire, dobbiamo essere consapevoli. L’idea della natura umana come radice di tutti i problemi deve entrare in profondità nelle nostre menti e in quelle della nostra famiglia e della nostra comunità, per poi metterla insieme e cambiarla. Possiamo farlo. Tutto ciò che dobbiamo fare è dare il buon esempio e lasciare che gli altri ci ispirino attraverso il loro. Possiamo usare il tempo libero in più che ci è stato concesso per conoscere la natura umana e poi uscire e fare qualcosa in tal senso con i nostri amici e i nostri vicini.

A livello di comunità, dobbiamo diffondere lo spirito di amicizia ovunque. Proprio come il canto dai balconi che si era diffuso dall’Italia ai balconi di tutto il mondo, così possono fare le buone azioni. Non avere paura di girare un video mentre stai aiutando gli altri e di pubblicarlo sui social media. Spiega agli spettatori che lo stai facendo perché vuoi essere una persona migliore e l’idea si diffonderà. È facile: aiuto gli altri perché mi rende una persona migliore. Questo è tutto ciò che le persone devono sapere. Conquisterai i cuori delle persone e queste vorranno seguire le tue orme.

Se ci rendiamo conto di chi siamo e che vogliamo cambiare, dobbiamo solo cambiare le nostre azioni. Questo cambierà la nostra mentalità, che cambierà i nostri cuori.

Author :
Print

Leave a Reply