Uniting Europe

Archives for odio

Non molto tempo fa, ho ricevuto una lettera strappalacrime che metteva in evidenza qualcosa che spesso dobbiamo affrontare: il senso di colpa. Dato che il senso di colpa riguarda tutti noi, ho pensato che sarebbe stato di aiuto per molti se avessi risposto alla lettera apertamente, senza rivelare l’identità del mittente. Caro Michael Laitman, Mi… » read more

Posted by michaellaitman

Recentemente il vortice della pandemia globale ha tenuto relativamente a bada l’antisemitismo mondiale, ma ciò non significa che chi odia gli ebrei stia a riposo. Su Twitter, l’hashtag antisemitico #JewishPrivilege, usato inizialmente per accusare gli ebrei di razzismo e controllo su altre minoranze, è diventato rapidamente uno degli hashtag di maggiore tendenza. Per cercare di… » read more

Posted by michaellaitman

E’ scritto nella Mishnah (Sotah 9:15) che alla fine dei giorni l’odio aumenterà. Considerando quello che succede oggi, ci stiamo avvicinando alla fine dei giorni. Mai successo prima che tanto odio venisse vomitato sui social media, sui giornali e in televisione e sembra che l’onda cresca sempre più. Non è che non ci siano più… » read more

Posted by michaellaitman

C’è sempre stato odio nel mondo, ma non c’è sempre stato razzismo. Oggi, mentre la questione del razzismo e dell’uguaglianza razziale diventano sempre più importanti, è facile vederne il potenziale distruttivo. Per evitare di cadere in una violenza esasperata, di gran lunga peggiore di quella che abbiamo già visto, dobbiamo capire da dove viene il… » read more

Posted by michaellaitman

Novembre riporta alla memoria il ricordo di due grandi eventi della storia europea che risuonano ancora oggi nel continente: la Kristallnacht, l’inizio della persecuzione sistematica degli ebrei che culminò con l’Olocausto e la caduta del muro di Berlino, l’inizio del processo di riunificazione dell’Europa. Ma quanto è progredito il continente verso l’unione negli ultimi decenni?… » read more

Posted by michaellaitman

Nelle ultime settimane c’è stato un lungo dibattito. L’oggetto della discussione è stato se il vice presidente degli Stati Uniti Joe Biden disse realmente oppure no alla defunta Golda Meir, primo ministro di Israele, che l’unico posto sicuro per gli ebrei è Israele. Il Jerusalem Post ha riportato che egli disse: “Gente, non c’è altro… » read more

Posted by michaellaitman